Il progetto del blog PI0 – Progetto Impatto Zero è stato ispirato da alcune iniziative e personaggi che si occupano di divulgare buone pratiche di sostenibilità. Di seguito alcuni tips e suggerimenti che ho reputato più significativi durante le mie ricerche:

TIPS: PERSONE CHE HANNO ISPIRATO QUESTO PROGETTO:

  • Trash is for Tossers di Lauren Singer. Lauren è una giovane americana che conduce da anni una vita a impatto zero. Sul suo sito è possibile reperire informazioni utili su come approcciare questo stile di vita. Lauren oggi ha un’attività di prodotti sfusi a impatto zero.
  • Rob Greenfield è un attivista ambientale. Tramite le sue campagne aspira a creare consapevolezza su stili di vita sostenibili.
  • Alex Bellini è un esploratore italiano noto per le sue imprese. Diffonde messaggi legati alla necessità di cambiare i nostri stili di vita e le politiche ambientali, prima che sia troppo tardi. A questo link un video per creare consapevolezza sul problema dell’inquinamento da plastica negli oceani.

TIPS: LIBRI

  • SPAM Stop Plastica A Mare, Filippo Solibello (conduttore di Caterpillar su Rai Radio2, nel 2005 ha lanciato la campagna M’Illumino di Meno su temi ambientali). Questo libro in maniera semplice e chiara fornisce importanti informazioni sulla situazioni ad oggi dei nostri mari.
  • Possiamo Salvare il mondo prima di cena, Jonathan Safran Foer. Il libro intende risvegliare le coscienze sull’importanza (ormai necessità impellente) di modificare le proprie abitudini per scongiurare un’estinzione di massa. Offre, con garbo e profondità, ottimi spunti di riflessione.

TIPS: FILM

  • A Plastic Ocean. Un documentario del il giornalista Craig Leeson, in collaborazione con l’apneista Tanya Streeter e con un team internazionale di scienziati e ricercatori. Viaggiando per il mondo nell’arco di 4 anni, esplorano il fragile stato dei nostri oceani e divulgano verità allarmanti sull’inquinamento causato dalla plastica. Condividono soluzioni efficaci che possano avere effetti immediati.

TIPS: IDEE e SPUNTI:

  • Vivere senza supermercato di Elena Tioli. Si definisce una ex-consumista perfetta, dall’acquisto facile e impulsivo, esperta di superfluo, oggi ambientalista felice. Dal 2014 cura il blog www.vivicomemangi.it.
    Elena non entra in un supermercato dal gennaio 2015, quando ha deciso di iniziare a prendere scelte consapevoli come scoprire la provenienza e l’origine delle merci, conoscere le conseguenze (personali e globali) di ciò che acquista e consuma. Dichiara di averne guadagnato in termini economici, di salute, di relazioni e di tempo.
  • Non Sprecare è un sito di notiziestorieracconti e consigli su un nuovo stile di vita. Un cambiamento che ciascuno di noi può mettere in pratica, con vantaggi per tutti. Non sprecare significa risparmiare nei modi più semplici, fare acquisti consapevoli e responsabili e scoprire il piacere per il riuso, il riciclo, il riutilizzo e la riparazione.
  • Autoproduciamo di Lucia Cuffaro. Il cambiamento è nato all’esito di riflessioni sul modo di vivere, ispirate dal Movimento per la Decrescita Felice, conosciuto frequentando i laboratori del progetto Università del Saper Fare.
  • Idee Green. Sito di informazione e sensibilizzazione ambientale, idee e spunti su come condurre una vita sana e a basso impatto ambientale.

TIPS: CAMPAGNE e PROGETTI:

  • TerraLab Onlus. Associazione di tutela ambientale e sensibilizzazione ai consumi responsabili nata dall’iniziativa di sette donne. L’associazione opera tramite attività nella natura, workshop e dibattiti con esperti in materia.
  • Make Something Week. La campagna di Greenpeace è in totale controtendenza rispetto al black friday  che spingono al consumo compulsivo ed inconsapevole di beni dei quali, probabilmente, non abbiamo neanche bisogno.
  • Movimento per la Decrescita Felice. “La felicità, il benessere, la qualità della vita non hanno alcuna relazione diretta con la ricchezza materiale. Essere consapevoli di questo e agire di conseguenza, ricercando il proprio bene nel bene comune e la propria gioia nella gioia condivisa, nel bello e nel buono accessibile a tutti, nel rispetto per sé stessi e per il mondo che ci ospita, significa abbracciare la Decrescita Felice”
    Fondata nel 2007 da Maurizio Pallante, é una associazione sensibilizzazione per favorire il benessere della cittadinanza. Valorizza ciò che è a basso impatto ambientale, che non crea sfruttamento sugli esseri viventi e che permette un’equa distribuzione del denaro, come i lavori utili, tecnologie pulite per ridurre gli sprechi di risorse, piccole e medie aziende etiche, e tanto altro.
  • RECUP. Associazione fondata nell’ottobre 2016 che si occupa del recupero di cibo dal mercato con un approccio sensibile a temi sociali ed ecologici.
  • WORLDRISE. Onlus che promuove la tutela e la valorizzazione dell’ambiente attraverso progetti e iniziative per i giovani, offrendo la possibilità di crescita personale senza perdere di vista l’importanza dello sviluppo sostenibile. E’ la prima Onlus che ha preso in carico la conversione della “movida” giovanile di Milano ed altre città in completamente plastic-free tramite il progetto “No plastic, more fun”.

NEGOZI senza packaging: una lista aggiornata si può trovare sulla pagina “SFUSI” di questo blog